La nostra sessualità è una forza dotata di un grande equilibrio, che può venire minacciato da fattori che possiamo, con un po’ di consapevolezza e coraggio evitare. Per esempio paure, condizionamenti familiari, atteggiamenti sbagliati verso la sessualità inficiano la spontaneità di un gesto tanto gioioso, da regalare al nostro partner e a noi stessi. Innanzitutto dobbiamo partire da una buona condizione fisica: è fondamentale prendersi cura di se’, dall’alimentazione (leggermente ipocalorica), alle ore di sonno (almeno otto), all’attività fisica, prezioso alleato per il benessere ed eliminare alcool, fumo e droghe… iniziare a volersi bene e rispettare il nostro corpo che è il migliore amico che abbiamo. Psicologicamente i veleni  psichici della sessualità sono:

– rifiuto e senso di colpa che ha origine da un educazione rigida e peccaminosa dalla famiglia di origine.

– ansia da prestazione, quando ogni incontro erotico si trasforma in una gara da vincere a tutti i costi.

– standard estetici dove le donne si sentono desiderabili solo se si considerano all’altezza di certi canoni estetici che vanno molto di moda ma che non sono aderenti alla realtà di tutti i giorni e di tutte noi.

– relazioni negative con il partner: ricordiamoci che sotto le lenzuola, si scambiano sempre simpatie e antipatie; la rabbia e il rancore sono veleni per la coppia e il sintomo è sempre un modo per punire l’altro. Questo è un ambito da affrontare in due con impegno e dedizione trovando un dialogo di qualità basato sull’amore e sulla trasparenza.

Prendiamoci allora un po’ di tempo e riflettiamo… potremmo essere ancora in tempo per iniziare a ridurre tutti quei fattori che impediscono di vivere la sessualità in modo naturale e di allegerirci di pesi e condizionamenti che ci hanno messo addosso, ma che non fanno parte di noi. Noi siamo altro. Riscopriamoci allora e ritroveremo il desiderio .

Tags: