IL MONDO CATTOLICO OGGI S’INTERROGA: QUALE MODELLO DI SVILUPPO ECONOMICO?

In un periodo come quello che stiamo attualmente attraversando, in cui la crisi economica si fa sentire in tutto il mondo e i modelli di sviluppo dell’economia capitalistica mostrano i loro limiti, con costi sociali non indifferenti, qualcosa si muove nell’universo della cultura su questi temi di scottante attualità. convegno-toniolo

In tale contesto si colloca il ciclo di seminari sul tema: “Per un nuovo modello di sviluppo” organizzati dall’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori di Milano, Ente Fondatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, che affrontano aspetti cardine dell’attuale crisi economica: ambiente, lavoro, economia e sanità.

Il Vescovato di Verona

Il Vescovato di Verona

Il terzo incontro è  a Verona, sabato 6 febbraio, nella sede del Vescovado (Piazza Vescovado, 7). E ha un titolo significativo: “Quale modello d’impresa dopo la crisi economica: tra competitività internazionale e responsabilità sociale“.

Mons. Giuseppe Zenti, Vescovo di Verona

Mons. Giuseppe Zenti, Vescovo di Verona

In questa proposta di dibattito pubblico su temi chiave dell’attuale situazione di crisi economica ancora aperta l’accento è sulla sfida anzitutto culturale che si prospetta per l’uomo contemporaneo, una sfida che ne interpella e ne coinvolge tutte le dimensioni.

In questi mesi si sono manifestati i limiti del modello di sviluppo finora prevalente, rendendone urgente una profonda revisione. E’ venuta sempre più in primo piano la necessità di intervenire significativamente su mentalità, stili di vita, sistemi di produzione e regole di scambio. Se la crisi ha dimensioni internazionali e interpella tutti, cristiani e non, in questa sfida che l’uomo e la società nel suo insieme sono chiamati oggi a sostenere, la Chiesa nella sua interezza viene coinvolta dalla recente enciclica del papa Benedetto XVI, Caritas in veritate, che richiede alle istituzioni cattoliche un impegno forte, declinato secondo la propria vocazione. doc28-x

“Accanto all’impresa privata orientata al profitto, e ai vari tipi di impresa pubblica, – si legge infatti nell’Enciclica – devono potersi radicare ed esprimere quelle organizzazioni produttive che perseguono fini mutualistici e sociali” (Caritas in veritate, n. 38).

L’Istituto Toniolo e l’ Università Cattolica propongono alcune chiavi interpretative, e si chiedono come ognuno debba rispondere, nel proprio contesto e con le proprie attività. E soprattutto se ci sia un modo peculiare di rispondere alla crisi, in quanto credenti. L’Istituto Toniolo da sempre sostenitore e promotore, nell’ambito cruciale della ricerca scientifica, del contributo dell’Ateneo cattolico, sulla scia delle parole del Pontefice intende rivolgere alla realtà ecclesiale e al Paese intero una riflessione sintetica che fornisca alcuni strumenti utili, con l’obiettivo di ridare all’uomo il proprio ruolo centrale nella società.

Il rettore dell'Università Cattolica Lorenzo Ornaghi

Il rettore dell'Università Cattolica Lorenzo Ornaghi

Ecco dunque i quattro incontri di dibattito pubblico, già in parte effettuati, ed ancora in corso, che hanno preso il via da Palermo, il 14 gennaio 2010, con lo scottante tema del lavoro, problema centrale per l’Italia di oggi, per continuare poi a Napoli, il 20 gennaio, con l’approfondimento degli aspetti legati alla sempre più urgente questione ambientale. Ora, il 6 febbraio, a Verona, cuore del Nordest imprenditoriale, ci si confronterà sui modelli di impresa; infine, il 19 febbraio ad Ancona si parlerà di welfare e sanità e della loro incidenza sulla spesa pubblica.

PROGRAMMA dell’incontro del 6 febbraio a Verona:

9.00-13.00

■ S. E. Mons. Giuseppe Zenti, Vescovo di Verona

■ Prof. Lorenzo Ornaghi, Magnifico Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore:

Costruire un nuovo ordine economico: il ruolo delle imprese, dei mercati e delle istituzioni

Prof. Luigi Campiglio, Prorettore Vicario dell’Università Cattolica del Sacro Cuore:

La responsabilità delle imprese per un futuro sostenibile

Prof. Mario Molteni, Ordinario di Economia Aziendale; Direttore dell’Alta Scuola Impresa e Società (ALTIS), Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano

Tavola rotondaDott. Paolo Bedoni, Presidente Cattolica Assicurazioni

Dott. Andrea Bolla, Presidente Confindustria – Verona

Avv. Carlo Fratta Pasini, Presidente del Consiglio di Sorveglianza Banco Popolare

Dott. Claudio Gentili, Direttore de «La Società»

Moderatrice: Dott.ssa Silvia Beltrame, giornalista di TeleArena Quanto emerso dai seminari sarà oggetto di ulteriore riflessione in occasione della Giornata universitaria del 18 aprile 2010, quando l’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori solleciterà ad una rinnovata attenzione verso il servizio che l’Università Cattolica del Sacro Cuore svolge, fin dalla sua origine novant’anni fa, per la ricerca scientifica e per l’educazione delle giovani generazioni.

Per informazioni:

Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori

Largo Gemelli, 1

20123 Milano

Pubbliche Relazioni

Segreteria organizzativa

tel. 02/72342824

da lunedì a venerdì, ore 8.30-16.30

pr.toniolo@unicatt.it

www.istitutotoniolo.it

La partecipazione al seminario è gratuita

Avv. Carlo Fratta Pasini

Avv. Carlo Fratta Pasini

Anrea Bolla, Presidente Confindustria Verona

Anrea Bolla, Presidente Confindustria Verona

Tags:

 

Autore:

Giornalista, storica e critica d'arte, filosofa, docente di Iconologia, Iconografia e Filosofia dell'arte. contatto: redazione.cultura(at)siamodonne.it

Altri articoli di

 

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento