ASTROLOGIA: GLI ELEMENTI ARIA E ACQUA

La filosofia del Rinascimento aveva ipotizzato 4 temperamenti fondamentali basati sulla teoria degli ‘umori’ del sangue: il melanconico (terra), il flemmatico (acqua), il sanguigno (aria) e il collerico (fuoco). Benchè tutte le persone siano uniche, esse rientrano in categorie più generali ed approssimative basate su un fondamentale modo di vedere, valutare, apprendere ed interpretare la vita. Il fatto che condividiamo un terreno comune con un altro segmento di umanità, ci permette di ampliare lo spettro di osservazione empirica delle diverse potenzialità derivanti da un’unica fonte. Dato l’assunto di base che ogni cosa deriva dal rapporto fra due opposti polari, che possiamo chiamare maschile e femminile, attivo e passivo, lo Zodiaco, che nella sua divisione di dodici segni simboleggia l’intera esperienza umana, è perciò diviso in due gruppi di sei segni ciascuno: sei segni maschili o positivi (Ariete, Leone, Sagittario; Gemelli, Bilancia, Acquario), e sei segni femminili o negativi (Toro, Vergine, Capricorno; Cancro, Scorpione, Pesci). I segni positivi sono associati alle qualità di estroversione, azione diretta verso l’esterno, il mondo oggettivo e il futuro, mentre i segni negativi, alle caratteristiche di introversione, azione diretta verso l’interno, sentimento, stabilità e il passato. A queste caratterizzazioni corrispondono 4 elementi: aria, acqua, terra e fuoco, ovvero 4 inclinazioni di base che Jung definisce: pensiero, sentimento, sensazione ed intuizione. Si tende comunque sempre verso il proprio opposto perché si tende in modo intrinseco all’equilibrio.

Ci sono innumerevoli combinazioni possibili date dai rapporti angolari fra i 10 pianeti situati nei vari segni della fascia zodiacale del proprio Tema Natale.

Verranno analizzati qui, per il momento, gli elementi Aria e Acqua, due opposti polari.

L’Aria è l’unico elemento nella ruota zodiacale che non contiene alcun simbolismo animale ed è l’elemento che è più tipicamente umano, il più ‘civile’, in quanto il più lontano dalla natura istintuale ( Gemelli, Bilancia e Acquario) con la prerogativa di riferire le esperienze ad una struttura di idee precedentemente concepita secondo un modello di logica sottostante. Questa propensione riguarda anche le cosidette funzioni ‘inferiori’, per esempio, i Gemelli hanno orrore d’essere inchiodati in relazioni personali, i Bilancia rifiutano d’impegnarsi e gli Acquario mostrano quel distacco con la nota avversione a mettere in risalto il lato emotivo della relazione personale. In altre parole il tipo Aria ha problemi col lato sentimento che solitamente, rifugge gli schemi. Ciò significa che è attratto dall’acqua che simboleggia la sua funzione opposta.

Per l’Acqua, con Cancro, Scorpione e Pesci, niente è più importane dei rapporti personali ai quali tutto è sacrificato. Nell’Acqua si fondono le differenze di ‘buono’ o ‘cattivo’, l’unica differenziazione che fa il tipo Acqua, è se vive come giusto un certo sentimento. All’Acqua corrisponde l’inconscio e la sua imprevedibilità. Le sue prerogative sono il fascino, l’introspezione e la sottigliezza emotiva. Allo stesso tempo si può dire che la sua carenza si esprime così: il Cancro tende ad essere avvinghiante, possessivo e timoroso del futuro; lo Scorpione ha la reputazione di un certo fanatismo a livello emotivo e una sorta di atmosfera oscura, come in una scena dell’Otello; e il Pesci è famoso per la profusione dei suoi sentimenti, ma anche per la sua mancanza di puntualità, vaghezza e mancanza di principi. In altre parole il tipo Acqua ha un problema con la ragione. I due elementi tendono alla reciproca compensazione.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Tags:

 

Autore:

Giornalista...e amante della letteratura e del simbolismo astrologico

Altri articoli di

 

1 Commenti

  1. bosco 690 scrive:

    bella analisi di una parte dello zodiaco, attendo il commento sul rimanente, anche perchè mi riguarda personalmente

Lascia un commento