MA COME FUNZIONA LA TIMIDEZZA?

Oggi proseguo nel trattare un argomento che chi vuole attrarre l’uomo giusto e una relazione soddisfacente considera molto caldo:  la timidezza. E ti voglio spiegare che la timidezza nasce da alcuni schemi di pensiero fissi che provocano determinate reazioni nella tua mente e nel tuo corpo.

Ho cominciato a parlarne nel post della settimana scorsa e ne parlo spesso ampiamente sul mio blog dedicato ad attrarre la persona giusta per te.

Ora andiamo avanti.

Nel post precedente dicevo che la timidezza è un meccanismo di difesa che ti protegge dal rischio (ben presente nella tua immaginazione, ma solo lì) di vivere quelle che pensi siano esperienze molto negative.

Il nocciolo della questione qui è che se “non si risica, non si rosica” (se non si corrono rischi, non si ottiene niente di bello e di buono).

Cioè: se non accetti il rischio di un esito negativo, non vivrai mai il piacere e le dolcezze di un esito positivo e del suo seguito. Il miglior modo per evitare di perdere una partita è quello di non giocarla.

Ma è anche il modo migliore per non vincerla.

La timidezza, in sostanza, è la paura di ricevere un giudizio negativo.

Se sei timida probabilmente non vuoi esporti al giudizio degli altri perché dentro di te:

1) dài troppa importanza al giudizio esterno

2) sei convinta che le opinioni degli altri su di te saranno sempre e comunque negative

3) non hai una sufficiente austostima e per questo ti senti molto vulnerabile.

Proprio la settimana scorsa parlavo di questi articoli dedicati alla timidezza con Vittorio, l’impiegato che lavora allo sportello della banca dove vado di solito.

Vittorio a vederlo sembra tutto tranne che una persona timida: è estroverso, simpatico, disinvolto. Le persone  in coda allo sportello sperano di capitare da lui per sbrigare le proprie pratiche perché è divertente parlargli anche solo per le faccende che riguardano la banca.

Chiacchierando, Vittorio mi dice: “Ilaria, non ci crederai, ma io sono molto timido con le ragazze. Quando ho a che fare con qualcuna che mi piace, mi si svuota la mente, balbetto e mi sudano le mani!”

Eh già! Molte persone, uomini e donne, quando si trovano di fronte a una bella ragazza o  a un tipo affascinante, scoprono una timidezza stratosferica; e questo le impressiona ancora di più perché di solito non si sentono così terribilmente impacciati e imbranati.

E  sai perché succede questo?

Perché di fronte a qualcuno di attraente senti che stai passando un test che ti terrorizza: quello della “validazione sessuale”, credi di essere giudicata per la tua attrattiva sessuale, per il tuo fascino femminile, senti messa in questione la tua identità di donna.

Dentro di te si attiva uno schema mentale di questo genere: “Se lui mi rifiuta significa che sono brutta e poco attraente. E che come donna valgo proprio poco”. E questo è uno schema così angosciante che l’unica soluzione è bloccarsi e tirare fuori tutti i sintomi della timidezza.

Che fare, allora?

Come primo passo osservati e ascoltati (nel senso ascolta te stessa, le tue sensazioni, le tue reazioni) con attenzione.

Che cosa succede dentro di te quando ti senti “timida”?

E quando, invece, sei rilassata e tranquilla?

Quali sono le differenze?

Come sarebbe la tua vita e la tua vita di relazione se tu potessi “trasportare” le sensazioni della tranquillità e della sicurezza nel tuo corpo in quei momenti in cui di solito ti senti “timida”?

Se vuoi saperne di più visita il mio blog.

Tags:

 

Autore:

Sono laureata in Filosofia, ho un master in marketing e comunicazione e sono master practitioner in PNL (programmazione neurolingustica). Sono anche coach certificata in PNL. Chi è un coach? Il coach è il professionista che aiuta le persone a realizzare quello che desiderano per sé e per la propria vita. Io aiuto le donne ad aumentare la propria autostima, a superare l'insicurezza in amore e a conquistare l'uomo che amano per realizzare con lui una bella relazione. Tratto tutti questi argomenti sul mio sito "La persona giusta".

Altri articoli di

 

1 Commenti

  1. [...] This post was mentioned on Twitter by Ilaria M. Cardani, siamodonne.it. siamodonne.it said: COME FUNZIONA LA TIMIDEZZA? http://ff.im/-yJ49D [...]

Lascia un commento