CONSERVA DI POMODORI SECCHI

La conserva di pomodori secchi è molto diffusa nelle regioni del Sud Italia come Puglia e Sicilia. Questo perchè il sole che scalda queste regioni permette ai pomodori di maturare e di seccarsi in maniera ottimale. Perchè i pomodori si possano essicare al meglio, bisognerebbe farli asciugare quando l’aria è asciutta. Altrimenti si può usare il forno, adagiandoli nella teglia, mettendo il forno al minimo e tenendo leggermente sbaciato lo sportello.

Per questa conserva servono:

  • 3 kg. di pomodori maturi;
  • basilico;
  • alloro;
  • aglio;
  • peperoncino piccante;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale.

La preparazione richiede un’ora circa di lavoro, ma prima di poter essere gustati i pomodori vanno lasciati riposare per tre mesi almeno. Questa conserva va poi mangiata nell’arco di un anno.

Per prima cosa i pomodori che andremo ad essiccare devono essere ben maturi, sodi e sani. Si possono usare sia i pomodori perini che quelli tondi e medi.

Laviamo bene i pomodori ed asciughiamoli. Tagliamoli a metà senza però arrivare fino in fondo, mantenendo le due parti unite. Togliamo i semi e allineamoli su delle griglie con la parte tagliata rivolta verso l’alto, saliamoli e lasciamoli al sole.

Quando l’aria diventa fresca, ritiriamoli in casa. Continuare così per una settimana, dieci giorni. Bisogna stare attenti ad evitare di portare fuori i pomodori se la giornata non è asciutta e soleggiata.

Una volta che i pomodori saranno secchi ma ancora morbidi, farciamoli con una foglia di basilico e adagiamoli nei vasetti, versando man mano l’olio ed aggiungendo l’aglio a fettine, l’alloro ed il peperoncino.

Aggiungere abbondante olio e chiudere i vasetti. Li faremo riposare per tre mesi circa in un luogo buio e asciutto e, se necessario, aggiungeremo di tanto in tanto dell’olio.

Tags:

 

Autore:

Altri articoli di

 

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento